Pedopornografia: scambio di foto e video online, sette in tutto i denunciati

L'operazione della Polizia Postale di Milano. Quattro già agli arresti.

0
70

Arrestate quattro persone tra Milano e Lombardia per detenzione di un’ingente quantità di materiale pornografico realizzato anche attraverso lo sfruttamento di minorenni.

L’operazione è stata condotta dalla Polizia postale che avevano scoperto un’intensa attività di scambio di video e foto raffiguranti bambini di età compresa tra i 2 e i 12 anni, talvolta coinvolti in atti sessuali. Il materiale veniva diffuso online, attraverso le più note app di messaggistica istantanea.

Grazie anche alla collaborazione internazionale degli organi investigativi stranieri, i poliziotti sono riusciti a identificare 7 persone. Tra loro figurano persone di estrazione sociale molto diverse: si va dallo uno studente appena maggiorenne al distinto sessantenne impiegato in una nota società di telecomunicazioni.

Le perquisizioni hanno portato al sequestro di telefonini, tablet, hard disk, pendrive, computer, account di email, spazi cloud e profili social sui quali è stato trovato un rilevante quantitativo di materiale pedopornografico.

Le indagini hanno permesso di arrestare nei giorni scorsi quattro persone, uno di loro si è reso colpevole di aver realizzato e condiviso in rete dei video ritraenti abusi sessuali nei confronti di una sua giovane sorella, peraltro affetta da grave disabilità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui