eco
8.8 C
Milano
mercoledì, Aprile 17, 2024
eco
HomeAttualitàBit 2023 anticipa il futuro del turismo

Bit 2023 anticipa il futuro del turismo

C'è voglia di tornare a viaggiare. Nel 2022 oltre 900 milioni di turisti in giro per il mondo.

Oltre 45 paesi presenti, l’offerta qualificata e variegata delle regioni italiane, 500 top buyers provenienti da 54 nazioni. Sono alcuni dei numeri della BIT, la Borsa Internazionale del turismo, in programma all’Allianz MiCo di Milano da domenica 12 a martedì 14 febbraio.

La più importante manifestazione al mondo dedicata all’offerta turistica accoglie gli operatori professionali e i viaggiatori (solo domenica 12, qui per registrarsi) che potranno soddisfare i propri desideri e le loro esigenze in un vero e proprio tour virtuale del mondo, soprattutto nel segno di esperienze sostenibili, consapevoli e slow, a partire proprio dall’Italia.

Stamane a bordo di un tram partito da Piazza Castello sono state presentate le direttrici lungo le quali si articola la rassegna, vetrina d’eccellenza per gli attori della filiera. All’incontro itinerante hanno partecipato Luca Palermo, amministratore delegato e direttore generale di Fiera Milano, Franco Gattinoni, presidente FTOFederazione Turismo Organizzato – e Tommaso Nervegna, Metaverse strategy lead Europe di Accenture Song.

BIT 2023 turismo fiera
Da sinistra Luca Palermo, Franco Gattinoni e Tommaso Nervegna

Secondo il Barometro UNWTO di gennaio, nel 2022 il numero di turisti internazionali è raddoppiato e per quello in corso si prevede che si riavvicinerà ai livelli pre-pandemia. Oltre 900 milioni di turisti hanno viaggiato all’estero nel 2022, il doppio del 2021 e pari a circa due terzi (63%) dei viaggi pre-pandemia. L’Europa si conferma tra le destinazioni preferite dai viaggiatori mondiali e ha infatti già raggiunto quasi l’80% dei livelli pre-pandemia, accogliendo 585 milioni di arrivi nel 2022.

In questo scenario anche l’Italia si segnala per l’andamento positivo. Banca d’Italia rileva che nei primi nove mesi dell’anno il Bel Paese ha accolto circa 56 milioni di viaggiatori dall’estero, quasi il doppio del 2021 (+94%), riducendo al 26% il gap rispetto al dato pre-pandemia. ENIT sottolinea invece che a dicembre il nostro Paese presenta il più elevato tasso di saturazione delle prenotazioni OTA in Europa (37%, 6 punti percentuali sopra la media) e le prenotazioni aeree per gennaio 2023 verso l’Italia registrano il maggiore incremento rispetto allo stesso mese del 2022 (+106% contro +84% in Francia e +49% in Spagna).

Palermo: “Bit, un ventaglio di soluzioni e di opportunità”

“La Bit per Fiera Milano rappresenta un punto di incontro in cui riusciamo ad avere nei nostri padiglioni un’offerta qualificata e variegata improntata all’eccellenza – ha affermato Palermo. Non solo le grandi mete ma anche i piccoli borghi e destinazioni suggestive ma meno conosciute avranno la possibilità di rappresentare e descrivere il loro patrimonio attrattivo”.

Il turismo alla BIT è declinato in tutte le sue forme al fine di offrire un ventaglio di soluzioni e di opportunità in grado di soddisfare le più svariate esigenze. Accanto al lato espositivo è stato predisposto un calendario di eventi dai contenuti inediti e di qualità, con workshop professionalizzanti e panel autorevoli con esperti, istituzioni e mondo aziendale e ampio spazio è riservato al comparto MICE (meeting, incentive, congress, events). Il MICE Village ospiterà l’offerta per il Business Travel e l’area BeTech presenterà le tecnologie per la transizione digitale.

“Per essere una piattaforma puntuale ed organica non possono mancare i format congressuali – ha aggiunto Palermo. Ci saranno oltre 40 convegni che faranno il punto su temi di stretta attualità che ci porteranno a scoprire e approfondire anche il Metaverso, quella tecnologia che durante la pandemia qualcuno pensava potesse sostituirsi alla fisicità e che oggi è invece diventata un funzionale supporto ad essa. Un ulteriore strumento che aiuta a presentarsi e accrescere la propria attrattività e visibilità”.

Articoli Correlati
sanificazione ambientale Eco di Milano e provincia

Popolari