Eco di Milano e Provincia
22 C
Milano
lunedì, Giugno 24, 2024
eco
HomeCulturaBookcity 2023: tutto quello che c'è da sapere

Bookcity 2023: tutto quello che c’è da sapere

BOOKCITY MILANO

All’indomani dell’inaugurazione, insieme allo scrittore turco Orhan PamukBookCity Milano 2023 continua giovedì 16 novembre con tanti eventi dedicati al Tempo del Sogno e diffusi in tutta la città, ma anche a Cremona e a Lodi

Al tema dell’anno è ispirata la partecipazione a Bookcity 2023 di sette editori cattolici, coordinati dalla Diocesi di Milano, che si uniscono per la prima volta in un’iniziativa comune, proponendo una serie di incontri intitolati Artigiani di sogni – Due giorni, dieci incontri, una comunità; il progetto verrà presentato al Palazzo Arcivescovile alle 18.30, con il giornalista Mario Calabresi e l’Arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, moderati dalla giornalista Catia Caramelli.

Appuntamenti all’insegna del “sogno”

Al Tempo del sogno sono dedicati gli appuntamenti del ciclo Mediterraneo. Interfacce di culture, quattro conversazioni condotte da Maurizio Harari, tra cui quella con José Enrique Ruiz-Domènec: Il sogno di Ulisse. Storia umana del Mediterraneo dalla guerra di Troia all’emergenza degli sbarchi, alle ore 18.00 alla Fondazione Luigi Rovati; e ancora, alle 18.30 alla Feltrinelli di Piazza PiemonteIl sogno di un mondo migliore. Storia di John e Bob Kennedy, con Walter Veltroni e Mario Del PeroLe donne che vissero in un sogno (e nella letteratura), alle 17.00 al Centro Internazionale di Brera, con Natascia Tonelli e Alessandro Zaccuri.

Bookcity e la scienza

Completamente dedicato alla scienza è invece l’incontro Sognando il futuro delle ore 19.00 al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci: di tutti i sogni quello che riguarda il futuro è forse allo stesso tempo il più bello e il più inquietante, ma ha una caratteristica unica: sognare il futuro significa cominciare a costruirlo, ma per questo dobbiamo avere chiare le sfide e le opportunità più importanti.

Intervengono Nicola Montano, Maria Rescigno, Francesco Stellacci e Roberto Vittori. Conduce Barbara Gallavotti. Introducono Paola Dubini, Comitato di BookCity Milano e Vicepresidente Museo Nazionale Scienza e Tecnologia, e Fiorenzo Marco Galli, Direttore Generale Museo Nazionale Scienza e Tecnologia. In collaborazione con École Polytechnique Fédérale de Lausanne, Humanitas University, Università degli Studi di Milano e Policlinico di Milano.

Incontri nelle Università

Sul tema anche molti incontri del palinsesto BookCity Università, come Il sogno delle donne. La parità nel lavoro familiare e nel lavoro retribuito, alle 9.00 all’Università degli Studi di Milano, con la partecipazione di Cinzia MeravigliaMonica Santoro e Paola Villa; e anche Il sogno dell’Europa unita tra realizzazioni e fallimenti, sempre all’Università degli Studi di Milano alle 12.30, con Marilisa D’AmicoLorenzo MechiMichela Minesso e Antonio Varsori

Alle 14.00 all’Università Vita-Salute San Raffaele, Il sogno della maternità, con Antonella LattanziMassimo CandianiValentina di MatteiValeria Stella VanniLuigi Ripamonti e Chiara Bidoli; alle 14.30 all’Università degli Studi di Milano Il sogno di Agamennone. Democrazia, libertà di informazione e sicurezza nel mondo digitale, con Anna CaffarenaAlessandro ColomboPiero GragliaMarco OrofinoMarta Federica OttavianiFederico Gustavo Pizzetti e Silvia SassiSogni elettrici. Il sogno tra media, arte e virtualità, sempre alle 14.30 all’Università degli studi di Milano, con Pietro Conte, Elena Dagrada, Roberto Diodato, Ruggero Eugeni, Giancarlo Grossi e Elisabetta Modena. 

Le novità al Bookcity

Tra le tante novità di Bookcity 2023 anche l’inaugurazione della Casa della Voce, il nuovo spazio che l’Area Biblioteche del Comune di Milano dedica alle forme di cittadinanza attiva che operano in città nell’ambito della lettura, negli spazi dell’ex Fornace di via Gola(Alzaia Naviglio Pavese 16): l’inaugurazione si terrà alle 18.00 e prevede un intervento dell’attrice Anna Nogara che, per l’occasione, leggerà ad alta voce alcuni testi di Carlo Emilio Gadda, in occasione dei cinquant’anni dalla morte.

Non solo, tra le ricorrenze di Bookcity 2023 ci sono anche gli incontri dedicati ai 150 anni dalla morte di Alessandro Manzoni: la Fondazione Culturale San Fedele ospiterà diversi incontri dedicati allo scrittore, poeta, padre del romanzo italiano, tra i quali, alle 17.30, Il complicato rapporto dei Gesuiti con Manzoni con Giancarlo Pani.

Dalla pubblicazione della sceneggiatura, mai girata, del docu-film scritto da Franco Solinas e Jean-Paul Sartre, conservato nell’archivio storico Eni, nasce l’incontro “Un Dio nero, un diavolo bianco”: l’Italia, l’Africa ed il cinema. La guerra d’indipendenza algerina, il cinema industriale, il ruolo degli intellettuali, l’anticolonialismo e il terzomondismo in Italia sono protagonisti di un film (e di un libro) che saranno lo spunto per parlare del complesso clima politico e culturale di un’epoca, con Paola PiacenzaMohamed Challouf e Luca Perettialle 17.00 al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci. Evento promosso da Eni.

Attento al valore della lettura anche il Gruppo San Donato Foundation, che ospiterà in alcuni reparti dei suoi ospedali letture ad alta voce. Inoltre, giovedì 16 novembre alle 13.30nell’Aula Magna del Policlinico San Donato, si terrà l’incontro Scrittura e fotografia terapeutica, per esplorare il potere taumaturgico di scrittura e fotografia con Barbara PasquarielloAlessia Spina, e Alessandro Pini e la conduzione di Sonia Scarpante, seguito da un laboratorio. L’evento è promosso da Gruppo San Donato Foundation

Durante Lettura su carta e scrittura a mano. L’azione politica e sociale per la loro valorizzazioneAndrea Cangini (Fondazione Luigi Einaudi), Federico Mollicone (Commissione Cultura Scienza e Istruzione) e Simona Malpezzi (Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza) parleranno dell’importanza di salvaguardare la pratica della lettura e della scrittura su carta. L’evento si terrà alla Fondazione Corriere della Sera alle 11.00 ed è promosso da Federazione Carta e Grafica e Comieco.

Al Piccolo Teatro Studio Melato alle 20.30 Passione, reading-spettacolo musicale di e con Maurizio de Giovanni, una co-produzione di Intesa Sanpaolo e The Italian Literary Agency: un viaggio nella storia della canzone napoletana, un viaggio che racconta dei suoi autori, ma anche un viaggio attraverso i romanzi del commissario Ricciardi, dove Maurizio de Giovanni racconta quanto la canzone napoletana sia specchio dell’anima dei suoi protagonisti e possa a volte cambiare il loro destino. 

Anche il mondo della radio

La storica emittente milanese Radio Popolare, che da sempre accompagna Bookcity 2023, quest’anno partecipa con un proprio palinsesto all’Auditorium Demetrio Stratos: il libro fotografico di Guido Harari su Enzo Jannacci, le partigiane raccontate da Serena D’Angelo e Stefano Catone, il gruppo di architetti milanesi e antifascisti narrati da Gianni Biondillo, il poeta Luigi Ballerini e la precisione del suo linguaggio, Cochi Ponzoni presentato da Gino e Michele, la storia della mitica R4 ricostruita da Piero Trellini, la legalità come sentimento dal punto di vista di Nando Dalla Chiesa e la vicenda di Mani Pulite, raccontate da Gherardo Colombo. Per finire, il passato e il futuro dello stadio e della zona di San Siro con Claudio Sanfilippo e Tiziano Marelli

Al MUDEC

Allo Spazio delle Culture “Khaled al-Asaad” del MUDEC – Museo delle Culture si terrà la rassegna Scritti dalla Città Mondo, organizzata dall’Ufficio Progetti Interculturali, Reti e Cooperazione del Comune di Milano all’interno di BookCity Milano, un progetto che coinvolge le associazioni e le comunità internazionali e diasporiche in un ciclo di presentazioni letterarie e letture. Si parte giovedì 16 novembre alle 15.30 con Tessuti da sogno, a cura del Centro di Cultura Italia-Asia, con Susanna Marino, Bruno Gentili e Rosella Morelli; per continuare alle ore 17.00 con Onibaba.

Il mostruoso femminile nell’immaginario giapponese a cura di Asiateatro, con Rossella Marangoni e Carmen Covito, e alle 18.30 con Miroslav Krleža, grande protagonista del secolo breve, a cura di Comunità Croata Milano, con Silvio Ziliotto, Silvio Ferrari e Stjepan RibićGli incontri proseguiranno venerdì 17, sabato 18 e domenica 19.

Fuori da Milano

Tradizionalmente diffusa e inclusiva, in occasione dell’edizione 2023, BookCity Milano quest’anno prevede dei palinsesti anche in altre due città lombarde: Cremona e Lodi.

Cremona alle 17.00 al negozio Spazio si terrà l’incontro Antonio Bassanini, costruttore illuminato, un racconto della singolare figura di imprenditore che ha dato forma ai progetti dei maggiori architetti italiani, con Andrea StrambioGiovanna Franco RepelliniChiara Bassanini e Silvia Botti. Alle ore 19.00 al Museo Archeologico San Lorenzo una puntata del ciclo “Ri-letture”: Milano, Corea, incontro con Mauro Ferrari che ripercorre la vicenda e la genesi del libro Milano, Corea di Franco Alasia e Danilo Montaldi, tra interviste e storie di immigrati a Milano tra gli anni Cinquanta e Sessanta; incontro a cura di Mario Feraboli e Marina Volonté, in collaborazione con Porte Aperte Festival.

Lodi quattro incontri: alle ore 11.00 al Liceo Pietro Verri, lo scrittore Luca Doninelli, in dialogo con Annalisa Degradi, instaura un dialogo inedito con i personaggi del capolavoro manzoniano nell’incontro I sogni dei personaggi dei Promessi Sposi; presso la Provincia di Lodi nella Sala dei Comuni, alle 18.00Fantasia e immaginazione per una nuova quotidianità, con Dario Vergassolache, insieme a Fabio Francione, racconta la sua Liguria. Alle 20.00, al Cinema Moderno, con Alessandro Bertante e Fabio Francione, a partire dal romanzo Nina dei lupi e poi dal film omonimo, si tenterà di capire se è possibile immaginare un nuovo futuro per l’umanità.

La Luce della mente

In occasione di Bookcity 2023 sarà anche possibile visitare diverse mostre: nel cortile d’Onore di Palazzo Reale la scultura multimediale site-specific La Luce della Mente – un’insegna urbana, realizzata dall’artista Federica Marangoni, dal 15 novembre al 10 dicembre. Nel portico dell’Elefante invece verrà esposta una mostra con le fotografie più belle del contest #lamiabellitalia, a cura di Bell’Italia, da giovedì 16 novembre a domenica 19 novembre.

All’ADI Design Museum è in mostra per la prima volta la collezione completa dei Manuali Tipografici composti a mano in caratteri mobili dalla Casa editrice Tallone, la mostra Biblioteche domestiche ispirata al libro omonimo di Mauro Cenci, che offre uno sguardo privilegiato in 35 biblioteche, visitabile gratuitamente dal 16 novembre al 3 dicembre, e ancora Stefano Casciani: 40 years 40 books, che raccoglie per la prima volta 40 e più dei libri pubblicati nei molti anni della sua carriera, visitabile gratuitamente dall’8 novembre al 19 novembre 2023.

Alle ore 17.30 al Teatro Franco Parenti La durata è la forma di resistenza di un teatro. I 50 anni dei Chille, con Tommaso SacchiFranco AcquavivaAndrée Ruth ShammahGiulia AlonzoMichele Pascarella e Claudio Ascoli; l’incontro con gli autori di thriller Donato Carrisi  (al Castello Sforzesco in Sala Viscontea alle 18.30 insieme a Geppi Cucciari) e il francese Franck Thilliez (al Castello Sforzesco in Sala Weil Weiss alle 18.30 insieme a Fabiano Massimi).

I fumettisti Leo Ortolani e Tito Faraci presentano i Tarocchi disegnati da Ortolani alle 18.30 in Triennale Milano in AgoràEmanuele Fiano dialoga con Fabio Fazio e la senatrice Liliana Segre, alle 18.30 al Memoriale della Shoah – Binario 21; lo scrittore e giornalista britannico Tim Parks racconta Giuseppe Garibaldi, di cui ha ripercorso i passi attraverso l’Umbria e la Toscana, prima di attraversare gli Appennini, verso l’Adriatico e la Repubblica indipendente di Venezia, alle 19 al Museo Bagatti Valsecchi. E molto, molto altro: il programma, in costante aggiornamento, ed eventuali indicazioni per accedere agli appuntamenti, sono disponibili sul sito della manifestazione all’indirizzo www.bookcitymilano.it.

Per permettere ai lettori di scoprire autori e autrici che hanno raccontato e fatto grande Milano, nel 2024 andrà online Let-Mi – Letteratura Esperienza Turistica a Milano, una piattaforma digitale open source che metterà a disposizione i capolavori ambientati in città; il progetto, finanziato dal Ministero del Turismo, è realizzato dal Comune di Milano (Città Creativa Unesco per la Letteratura dal 2017) in collaborazione con YesMilano. I contenuti della piattaforma sono realizzati grazie al coinvolgimento degli scrittori e delle scrittrici delle principali istituzioni culturali milanesi, per promuovere l’anima letteraria del capoluogo lombardo.

Articoli Correlati
sanificazione ambientale Eco di Milano e provincia

Popolari