Operazione Feudus: cinque arresti nel Milanese, anche il sindaco di Opera

Oltre al primo cittadino, le misure hanno coinvolto anche la dirigente dell’Ufficio Tecnico del Comune e di tre imprenditori locali del settore edile. Sono accusati a vario titolo di peculato, corruzione, turbativa di procedimento e traffico di rifiuti.

0
172
Antonino Nucera
Antonino Nucera

Giovedì 8 aprile i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno eseguito un’Ordinanza di Custodia Cautelare agli arresti domiciliari nei confronti del sindaco di Opera Antonino Nucera, di Rosaria Gaeta (capo dell’ufficio tecnico) e agli imprenditori Giovanni Marino, Giuseppe Corona e Rosario Bonina.

L’ordinanza emessa dal Già di Milano su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia incrimina i cinque per reati di peculato, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e traffico di rifiuti.

Nell’ordinanza firmata dal Gip Fabrizio Filice, di oltre 200 pagine, si parla di mascherine (destinate alla Rsa Anni Azzurri Mirasole di Opera) e di termoscanner, ma anche di gare d’appalto truccate e gravi reati ambientali come lo smaltimento illegale di centinaia di migliaia di tonnellate tra macerie e “fresato d’asfalto”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui