RFeditore
6.9 C
Milano
sabato, Novembre 27, 2021
RFeditore
HomeSportOttavo successo per il Milan che solo nel finale supera il Bologna

Ottavo successo per il Milan che solo nel finale supera il Bologna

BOLOGNA 2MILAN 4
(3-4-2-1): Skorupski; Soumaoro, Medel (87′ Orsolini), Theate; De Silvestri, Dominguez (64′ Schouten), Svanberg Hickey (64′ Djiks); Soriano, Barrow (64′ Binks); Arnautovic (83′ Santander)(4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria, Tomori, Kjaer, Ballo Touré (85′ Kalulu); Bennacer, Tonali (46′ Bakayoko); Castillejo (46′ Saelemaekers), Krunic (60′ Giroud), Leao; Ibrahimovic
Allenatore: MihajlovicAllenatore: Pioli
Marcatori: 49′ autorete Ibrahimovic, 52′ BarrowMarcatori: 16′ Leao, 35′ Calabria, 84′ Bennacer, 90′ Ibrahimovic
Note: Espulsi Soumaro e Soriano. Ammonito ArnautovicNote: Ammoniti Tonali, Calabria e Saelemaekers

Arbitro: Valeri (Roma)
Assistenti: Bercigli-Berti
IV Uomo: Milanesi
Var: Chiffi
Avar: Mondin

Il Milan conquista l’ottava vittoria della stagione e va al comando della classifica battendo un ottimo Bologna che ha ceduto solo nel finale di gara. In 11 contro 9 i rossoneri hanno faticato a sviluppare la consueta manovra e portano a casa i tre punti grazie a due giocate di Bennacer e Ibrahimovic.

Ibra debutta dal 1′, Pioli arriva alla 100esima panchina rossonera

Pioli festeggia nel migliore dei modi la presenza numero 100 sulla panchina rossonera. Il tecnico deve fare a meno di ben 9 giocatori: Maignan, Theo Hernandez, Brahim Diaz, Rebic, Kessie, Florenzi, Messias, Plizzari e Pellegri e deve rinunciare a Castillejo, infortunatosi sul finale del primo tempo. Debutto stagionale dal 1′ minuto per Ibrahimovic che contro Verona, Lazio e Porto in Champions era entrato a partita in corso. In casa Bologna da segnalare la rottura del perone sinistro per Kingsley, che è stato stato operato in settimana. Previsto uno stop di 4 mesi.

Il Bologna prova ad affacciarsi nella metà campo rossonera ma la conclusione di Hichey e debole e facilmente neutralizzata da Tatarusanu. L’occasione migliore dei rossoblu cade al 14′ con Arnautovic che approfitta di un’uscita errata del portiere su calcio d’angolo ma di testa manda fuori di poco.

Leao sblocca il risultato, il Bologna resta in 10

Leao porta in vantaggio il Milan al Dall’Ara

Nel momento migliore dei padroni di casa il Milan passa in vantaggio grazie a Leao, ben servito da Ibrahimovic con una conclusione dal limite deviata da Medel nella propria porta. Neanche il tempo di riordinare le idee e il Bologna resta in dieci: Soumaro trattiene per la maglia Ibra lanciato a rete e Valeri non esita a estrarre il cartellino rosso. Vibranti le proteste dei giocatori di Mihajlovic ma il Var dà ragione al direttore di gara.

Il raddoppio lo firma Calabria, la gara sembra già in archivio

La partita, già complicata dalla rete di Leao, si fa decisamente in salita per il Bologna che al 35′ capitola per la seconda volta. Traversone dalla sinistra con Skorupski che respinge male, Castillejio recupera il pallone, un rimpallo favorisce Calabria che dall’interno dell’area di rigore spedisce in porta.

In chiusura di tempo si ferma Castillejio per un problema muscolare, Pioli manda subito Saelemaekers a scaldarsi rinviando il cambio alla ripresa del gioco.

In due minuti il Bologna agguanta il pareggio

Al ritorno in campo manca anche Tonali, sostituito da Bakayoko ma in 7 minuti succede quello che nessuno poteva prevedere. Prima è Ibrahimovic con una sfortunata deviazione di testa su calcio d’angolo battuto da Barrow a rimettere in partita il Bologna poi, due minuti dopo, il calciatore del Gambia aggancia un lancio in profondità di Soriano che evita l’intervento di Calabria e batte Tatarusanu.

Pioli manda in campo Giroud a far coppia in attacco con Ibra

In 120″ e in 10 uomini l’undici di casa riapre la partita ma gli entusiasmi bolognesi sono subito spenti dal Var che chiama Valeri al monitor a rivedere la scorrettezza di Soriano, colpevole di aver rifilato un pistone a Ballo-Tourè. Valeri manda anzitempo negli spogliatoi il giocatore, il Bologna resta in nove uomini e Pioli ne approfitta per togliere Krunic e inserire Giroud.

In 11 contro 9 e con l’ingresso di Giroud il Milan non crea pericoli

Il Milan dovrebbe trovare più spazi, giocare in scioltezza e velocizzare la manovra ma il Bologna serra le fila, chiude bene tutti i varchi e non rinuncia ad abbozzare qualche ripartenza. La coppia d’attacco non è servita a dovere, Bennacer e Saelemaeker non propongono spunti interessanti, Leao cala alla distanza e dalle fasce arrivano cross che finiscono facilmente tra le mani del portiere. Le uscite di Castillejo e Tonali incidono sul rendimento del centrocampo rossonero e il Milan non conclude più verso la porta. Bisogna attendere il 76′ per assistere a un grande intervento di Skorupski che si supera su un colpo di testa ravvicinato di Giroud, ma anche il Bologna ha una ghiotta possibilità con Arnautovic la cui conclusione è deviata in angolo da Tatarusanu.

Due giocate di Bennacer e Ibra regalano la vittoria ai rossoneri

Il Milan non riesce a trovare sintonia tra i reparti ma alla fine emerge la classe e la qualità dei singoli. All’84’ Bennacer con un gran sinistro al volo da fuori area batte l’incolpevole Skorupski poi ci pensa Ibrahimovic a chiudere la gara con un destro a giro. Obiettivo vittoria raggiunto ma tra tre giorni si torna di nuovo in campo contro il Torino.

Articoli Correlati

Popolari