MILAN 1NAPOLI 2
(4-2-3-1): Maignan; Calabria (46′ Dest), Kjaer (46′ Kalulu), Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer; Saelemaekers (70′ Diaz), De Ketelaere (82′ Adli), Krunic (70′ Messias); Giroud(4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui (91′ Oliveira); Anguissa, Lobotka, Zielinski 87′ Elmas); Politano (70′ Zerbin), Raspadori (70′ Simeone), Kvaratskhelia (87′ Ndombelè)
Allenatore: PioliAllenatore: Spalletti
Marcatori: 69′ GiroudMarcatori: 56′ Politano (rig.), 78′ Simeone
Note: Ammoniti Kjaer, Calabria, Krunic, TomoriNote: Ammoniti Rrahmani, Zerbin

Arbitro: Mariani di Aprilia
Assistenti: Preti – Berti
IV Uomo: Dionisi
Var: Irrati
Avar: Giallatini

Due legni e le parate di Meret costano al Milan i tre punti contro il Napoli, che con una prestazione cinica quanto attenta espugna San Siro e vola al primo posto insieme all’Atalanta. È stata una gara bellissima, verticalizzazioni e intensità su ambo i fronti hanno regalato una serata di gran calcio. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, il Napoli ha saputo soffrire e uscire alla distanza con coraggio e personalità ma è altrettanto vero che il Milan è in credito con la fortuna, ha colpito due traverse, di cui la seconda clamorosa, e ha trovato un Meret straordinario che si è superato in almeno due circostanze. E pensare che fino a qualche settimana fa il numero uno azzurro era in odor di cessione per far posto a Kepa e Navas!

Si interrompe la striscia consecutiva di 22 risultati utili in campionato, l’ultimo stop dei rossoneri risaliva a gennaio contro lo Spezia. Pioli non ha nulla da rimproverarsi, i rossoneri hanno dominato la prima mezz’ora di gioco e l’unica volta che gli ospiti si sono affacciati nell’area avversaria è stata nel finale di primo tempo con un colpo di testa di Politano che Maignan ha bloccato agevolmente. Nella ripresa è stato un episodio a far pendere la bilancia dalle parte dei partenopei, il Milan l’aveva riagguantata con Giroud poi ci ha pensato Simeone con un bel colpo di testa su cross perfetto di Mario Rui a decretare il successo del Napoli.

Milan Napoli 18-09-2022

Saelemaekers rileva lo squalificato Leao. De Ketelaere parte dall’inizio con Krunic

Alle assenze di Origi, Rebic, Ibrahimovic e Florenzi si aggiunge quella di Leao, che deve scontare un turno di squalifica. Pioli conferma Bennacer al fianco di Tonali, Saelemaekers gioca al posto del portoghese con De Ketelaere schierato dall’inizio insieme a Krunic.

Spalletti deve fare a meno di Osimhen e recupera Lozano, che ha smaltito i postumi influenzali e parte dalla panchina, mentre Raspadori vince il ballottaggio con Simeone.

Milan Napoli 18-09-2022

Milan aggressivo, Meret e la traversa negano il gol a Giroud

La prima occasione è del Milan al 3′ con Giroud che interviene su un tiro di Hernandez, pallone che si spegne sul fondo. I rossoneri comandano le operazioni e all’11 Tonali trova libero Giroud al centro dell’area ma il francese colpisce con la parte alta della testa e il pallone sorvola la traversa. Il Milan insiste e all’11’ va a un passo dal vantaggio ancora con Giroud che tira a colpo sicuro, Meret si supera e con l’aiuto della traversa salva gli azzurri.

Il Milan preme, i partenopei soffrono. Al primo affondo, però, Kvaratskhelia conferma di attraversare un ottimo momento di forma e Kjaer è costretto a un intervento duro, sanzionato con il giallo da Mariani, per fermare l’avanzata del georgiano. È ancora il Milan ad andare vicino al gol. Cross di De Keteleare, Giroud anticipa Calabria e manda sul fondo. Il capitano era libero, se il pallone fosse passato per Meret sarebbe stato quasi impossibile intervenire.

Meret salva ancora gli azzurri su colpo di testa di Krunic

Il numero uno azzurro è il vero protagonista della prima mezz’ora e al 28′ interviene a mani unite per deviare in corner un colpo di testa ravvicinato di Krunic. La posizione in mezzo al campo del bosniaco dà molto fastidio alla retroguardia azzurra che stenta a trovare le misure per contenerlo. Al 36′ lampo della squadra di Spalletti, Zielinski con un traversone taglia l’area del Milan e trova Politano sul palo opposto, debole il colpo di testa bloccato da Maignan.

Milan Napoli 18-09-2022

È un match vivo e intenso, il Milan conduce i giochi, il Napoli prova a pungere con Kvaratskhelia che nel finale di tempo scappa a Calabria che lo stende e rimedia la seconda ammonizione rossonera.

Napoli avanti a sorpresa. Politano trasforma un calcio di rigore

Al ritorno sul terreno di gioco, due novità in casa Milan. Pioli sostituisce Calabria e Kjaer, ammoniti, e inserisce Dest e Kalulu. Il Napoli approccia meglio al secondo tempo e al 55′ sblocca il risultato. Il merito è tutto di Kvaratskhelia che entrato in area viene affrontato da Dest che interviene sul piede d’appoggio. In un primo momento Mariani aveva concesso il calcio d’angolo poi, richiamato da Irrati, va a rivedere l’azione al Var e concede il penalty. Dal dischetto va Politano che calcia male, Maignan intuisce la traiettoria ma il pallone passa sotto al suo corpo e termina in rete.

Pareggio del Milan con Giroud, bella azione corale dei rossoneri

Sotto di una rete il Milan stenta a reagire e allora Pioli ricorre alla panchina per dare nuovo slancio alla manovra lanciando Messias e Diaz nella mischia al posto di Krunic e Saelemaekers. La mossa del tecnico si rivela azzeccata e al 68′ Messias impegna Meret con un sinistro che il portiere azzurro blocca in due tempi. Un giro di lancette e il Diavolo perviene al meritato pareggio. Bella azione corale dei rossoneri che parte dai piedi di Diaz, pallone per De Ketelaere che smista sulla sinistra per l’accorrente Hernandez, assist perfetto per Giroud che di prima intenzione colpisce con il sinistro e batte Meret.

Napoli di nuovo in vantaggio, gran colpo di testa di Simeone

Con la spinta incessante di San Siro il Milan riprende a spingere con veemenza ma il Napoli è più ordinato e non disdegna proiezioni offensive. Ed è proprio in una di queste occasioni che gli azzurri affondano il colpo e tornano in vantaggio. È il 78′ quando dal sinistro di Mario Rui parte un cross al bacio per Simeone che si avvita in cielo, anticipa Tomori e con un gran colpo di testa beffa Maignan. Sulle ali dell’entusiasmo il Napoli vola e prova piazzare il colpo del ko con Zerbin che calcia di potenza ma non sorprende Maignan.

Kalulu conclude a botta sicura, seconda traversa della serata per il Milan

Adli per De Ketelaere è l’ultima mossa di Pioli. Il Milan si riversa compatto in avanti ma ancora una volta la dea bendata non sorride ai rossoneri. All’86’, infatti, sull’ennesimo cross di un superlativo Hernandez, Kalulu colpisce a botta sicura ma centra in pieno la traversa, la seconda della serata.

Il Milan scivola al quarto posto in classifica in condominio con la Lazio ma la prestazione offerta contro il Napoli lascia fiducia nell’ambiente rossonero. A Milanello resteranno in pochi a causa dell’impegno delle nazionali, si torna in campo sabato 1 ottobre a Empoli, poi mercoledì 5 ottobre il gruppo sarà di scena a Stamford Bridge contro il Chelsea.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui