HEADER DESK COLORSHADE
7.5 C
Milano
sabato, Novembre 27, 2021
RFeditore
HomeSportOlimpia Milano rimonta da -14 e fa 5 su 5. Il sorpasso...

Olimpia Milano rimonta da -14 e fa 5 su 5. Il sorpasso lo firma Hall nel finale

OLIMPIA MILANO 73LDLC ASVEL VILLEURBANNE 72
Melli 14, Grant, Rodriguez 4, Tarczewski, Ricci 10, Daniels, Hall 3, Delaney 12, Mitoglou 2, Shields 15, Hines 7, Datome 6Okobo 25, Jones 12, Kahudi 6, Lacombe 2, Diot 3, Gist 5, Fall 4, Osetkowski 6, Lighty 2, Howard 3, Strazel, Antetokounmpo 4
Allenatore: MessinaAllenatore: Parker
Tiri liberi: 14/19 (74%)Tiri liberi: 8/12 (67%)
Tiri da 2: 16/33 (49%)Tiri da 2: 14/31 (45%)
Tiri da 3: 9/27 (33%)Tiri da 3: 12/26 (41%)

Arbitri: Benjamin Jimenez (Spagna). Uros Nikolic (Serbia), Saso Petek (Slovenia)

Parziali: 14-17; 12-23; 25-11; 22-21

L’Olimpia soffre nel primo tempo, recupera con uno straordinario terzo quarto e solo all’ultimo secondo piega i francesi dell’ASVEL Villeurbanne. Una partita che sembrava segnata con l’Olimpia sotto di 14 (26-40), fragile nel suo reparto d’eccellenza, quello difensivo, confusa in attacco con una sola tripla realizzata – quella di Pippo Ricci – su nove tentativi e Rodriguez e Hall entrambi all’asciutto.

C’erano tutti i presupposti per una serata storta dopo venti minuti di gioco anche perché l’avversario di Turno è quell’Alves Villeurbanne che guida la classifica di EuroLeague nel tiro da tre con il 45.2% e non è da meno nel tiro da due (59,2%).

i campioni di Francia si presentano al Mediolanum Forum con all’attivo tre successi e una sconfitta rimediata nell’ultima gara interna contro il Maccabi. Messina recupera Troy Daniels. L’ex Denver Nuggets era fermo dal 17 settembre e prende posto in panchina ma l’ambiente milanese è scosso dalla notizia relativa a Moraschini, sospeso in via cautelare dal Tribunale Nazionale Antidoping perché riscontrato positivo alla sostanza Clostebol Metabolita (steroide anabolizzante), a seguito di un controllo antidoping effettuato alla fine della sessione di allenamento svoltosi lo scorso 6 ottobre.

Dopo i primi venti minuti Milano è sotto di 14 lunghezze

Delaney realizza il primo canestro di Milano dopo due minuti. Jones risponde con cinque punti di seguito (4-7) poi l’Asvel allunga fino a + 7 (8-15). Milano non demorde e negli ultimi due minuti recupera il distacco e chiude il primo quarto sotto di tre (14-17). I francesi partono forte anche in avvio di secondo quarto (16-23) serie interrotta da Milano con un tiro da tre di Ricci (19-23).

Milano stenta a entrare in partita e i francesi ne approfittano per scappare con uno scatenato Oboko (che chiude la gara con 8/12 da due e 3/4 da tre) e Jones in grande spolvero, autore di ben 11 punti nella prima parte di gara. Si va al riposo con il Villeurbanne avanti di 14 (26-40).

Nel terzo quarto l’Olimpia rimonta e chiude in parità

Al ritorno sul parquet è tutta un’altra Milano. Delaney ingabbia Jones, che realizza solo un tiro libero in tutto il secondo tempo, la difesa torna a essere quella di sempre, aggressiva e in pressing sugli avversari, l’Olimpia risale la china e punto dopo punto Melli agguanta la parità con un tiro dalla distanza (46-46). La partita sale d’intensità ma cambia la direzione del vento.

Olimpia Milano ASVEL Villeurbanne 211021

I francesi sono come annichiliti, per oltre cinque minuti la retina di Milano resta inviolata ed è ancora uno straordinario Melli a frenare la reazione del Villeurbanne siglando a fil di sirena la bomba che chiude il terzo quarto in perfetta parità: 51-51. L’Olimpia lascia solo 11 punti ai francesi e riporta così l’incontro in equilibrio.

Melli MVP, bene Shields e Delaney, Hall segna il tiro della vittoria

Gli ultimi dieci minuti l’Olimpia gioca ancora di squadra e completa il capolavoro grazie a un superbo Shields, autore di 15 punti e 5 assist, Hines, che ha recuperato 8 rimbalzi e un superlativo Nicolò Melli, che di punti ne ha fatti 14.

Dall’altra parte Kahudi ha provato a dar man forte a Okobo piazzando due canestri da tre che hanno portato l’Alves a +5 (62-67) e a questo punto è emersa tutta la classe e la bravura di Shields che è stato determinante negli ultimi minuti di gara. Il canestro della vittoria porta il nome di Hall, che fino a quel momento non aveva realizzato un solo punto e nel complesso disputato non una buona gara ma quei tre punti sono oro colato. L’ultimo possesso è dei francesi che vanno al tiro due volte prima con Lighty poi con Hakudi ma il ferro respinge la palla e Milano può festeggiare.

Moraschini risultato positivo a un controllo antidop

È piombata come un fulmine a ciel sereno in casa Armani la notizia della positività di Riccardo Moraschini. Al riguardo, la società ha diramato un comunicato.

La Pallacanestro Olimpia Milano, ricevuta notifica della positività riscontrata nell’atleta Riccardo Moraschini durante un controllo antidoping amministrato il 6 ottobre scorso da NADO Italia, ha preso atto della sospensione cautelare del giocatore e allo stato attuale non può che attendere l’esito delle controanalisi, riservandosi ogni altra valutazione non appena verrà fatta la necessaria chiarezza sull’episodio”.

Articoli Correlati

Popolari